Guide all'acquisto & video - Cartucce e Toner

Scegli sempre l'originaleOggigiorno sono moltissimi i siti web e i rivenditori non autorizzati che propongono cartucce di toner non originali, di qualsiasi tipologia, dalle esplicitamente contraffatte alle ingannevoli “rigenerate”. È proprio quest’ultima la pratica più diffusa al momento, ma di cosa si tratta esattamente?

I toner rigenerati sono cartucce “originali” che, una volta esaurite, vengono ricaricate più e più volte di inchiostro seguendo procedure fai-da-te che, con alta probabilità, comprometteranno in maniera irrimediabile la tua stampante. Ma quali sono i rischi effettivi cui si va incontro, se si decide di usare una cartuccia “ricaricata”? Dimentica le stampe professionali e di alta qualità; i colori risulteranno alterati, scadenti, non vivaci. Le stampe rischieranno di essere rigate, con chiazze e striature
E la salute della tua stampante? Le cartucce rigenerate e contraffatte, essendo riempite di inchiostro a posteriori, sono spesso soggette a perdite interne di colore che causano danni alle componenti della stampante. Inoltre, la compatibilità molto scarsa con l’alloggiamento del toner aumenta i rischi di compromissione degli elementi che compongono il meccanismo dell’apparecchio. Risultato: la tua stampante sarà molto meno duratura nel tempo.

L’utilizzo di cartucce di toner autentiche dà la garanzia di stampe sempre di qualità imbattibile, di prestazioni ottimali senza paragoni e di una lunga vita alla tua stampante.

Qual è allora il vantaggio nell’acquisto di un toner contraffatto? L’unico evidente, perchè invitante, è il costo. Questo tipo di cartucce di toner vengono proposte a prezzi economici ed allettanti. Ma il vantaggio del contraffatto è reale? Assolutamente no.

Uno studio di SpencerLab del 2013, commissionato da HP, ha confrontato le cartucce toner monocromatiche LaserJet HP originali con otto marche di cartucce toner non HP commercializzate in Europa, Medio Oriente e Africa per lo stesso prodotto, analizzando, tra le altre cose, proprio la questione relativa al risparmio: alla luce dello studio risulta evidente che, a seguito della stampa, una grande quantità di documenti risulta inutilizzabile proprio per via della scarsa qualità o dei colori sbiaditi, e lo spreco di carta e denaro è sicuramente ingente. Come ultimo, ma non meno importante, bisogna valutare il tempo perso: sin dall’installazione le cartucce non originali causano problemi alla stampante e questi richiedono parecchio tempo per l’eventuale risoluzione, sempre che questa venga trovata.

Quindi, mi raccomando, fidati solo dell'originale!

Ad un primo sguardo non è così immediato riconoscere un prodotto contraffatto; è quindi necessario osservare il toner o la cartuccia in modo più attento perchè ciò risulti evidente.

Per poter riconoscere un consumabile originale ci sono alcune osservazioni da fare, eccole in breve:

STEP 1 – osservazione iniziale
•    verifica che cartuccia e confezione riportino il logo della casa produttrice
•    assicurati che non siano presenti scritte come “rigenerata” o “ricaricata”
•    assicurati che ci sia un’etichetta di sicurezza che riporti numero seriale e modello della casa produttrice

Anche se ad una prima analisi tutto sembra essere a posto, non è ancora detto che quello tra le tue mani sia un compatibile originale. Le cartucce rigenerate o ricaricate spesso riportano segni di danneggiamento sulla plastica esterna per cui è necessario passare allo step successivo.

STEP 2 – osservazione del materiale
•    viti usurate o danneggiate
•    uso evidente di adesivi (scotch)
•    graffi sulla superficie

Una volta visionato anche l'esterno del consumabile manca solo un passaggio per stabilire se una cartuccia è originale o contraffatta.

STEP 3 – osservazione delle tecniche di riconoscimento
•    verifica che la cartuccia abbia un chip CRUM (= Customer Replaceable Unit Monitor); se così non fosse, si tratta di una cartuccia starter, ovvero quelle che trovi solitamente nella confezione della stampante appena acquistata, oppure è una cartuccia contraffatta
•    se stai usando una stampante in rete, la maggior parte delle case produttrici ha sviluppato per te un software attraverso il quale, inserendo l'indirizzo IP della stampante, riconosce chiaramente se la tua cartuccia è autentica o meno.