Euroffice Italia Srl utilizza i cookie per garantirti la migliore esperienza nell'utilizzo del sito. Se decidi di continuare acconsenti all'utilizzo dei cookie da parte di Euroffice. Per saperne di più
Vendita online Carta, Cancelleria, Cartucce, Toner e prodotti ufficio
IVA

Aiuto

Guide all'acquisto & video - Plastificatrici e pouches

La plastificazione è un processo semplicissimo che, in pochi minuti, permette di conferire bellezza e resistenza a tutti i documenti che desideri; per questo motivo le plastificatrici sono diventate uno strumento sempre più presente e popolare negli uffici.
Questa guida ha lo scopo di aiutarti a comprendere le differenze tra i vari modelli di plastificatrici esistenti (a caldo, a freddo), le possibili funzioni e i possibili utilizzi di queste macchine da ufficio per fare in modo che tu possa scegliere la tua prossima plastificatrice con semplicità e sicurezza.

Cosa plastificare?
Ognuno di noi risponderebbe a questa domanda in modo differente, a seconda delle esigenze personali o lavorative di ciascuno.
Ecco, però, una breve lista di documenti e articoli che sarebbe utile plastificare:

A casa è utile plastificare:

  • Fotografie e collage di foto
  • Calendari personalizzati
  • Lavori e disegni dei bambini
  • Biglietti d’auguri e inviti
  • Segnalibri personalizzati
  • Tessere o carte da tenere nel portafogli
  • Etichette per bagagli
  • Orari scolastici, della palestra o dei treni
  • Ricette di cucina

In ufficio, invece, lo scopo della plastificazione non è la sola conservazione nel tempo ma anche il conferire un aspetto migliore e più formale ai documenti per le presentazioni di lavoro. I documenti utili da plastificare in ufficio sono:

  • Listini, cataloghi e depliant
  • Presentazioni
  • Materiali promozionali
  • Biglietti da visita
  • Badges e cartellini identificativi
  • Tessere associative
  • Rubriche telefoniche

Perché plastificare?
Le ragioni che spingono a plastificare un documento sono molteplici:

  • conferisce un aspetto professionale ai documenti e alle presentazioni di lavoro
  • preserva i documenti importanti ma anche le semplici fotografie o i ricordi dall’usura del tempo rendendoli resistenti all’acqua e salvandoli dalla formazione di pieghe, segni e macchie
  • protegge i documenti dalla contraffazione.

Una macchina plastificatrice permette, in sostanza, di poter rivestire con due film plastici trasparenti uno o più fogli di carta o cartoncino di varie dimensioni e grammature. Con una semplice operazione di plastificazione il documento che vogliamo conservare diventerà rigido, resistente all’acqua, inalterabile e avrà un ottimo aspetto, lucido e piacevole.

Quando ci si trova di fronte alla necessità di acquistare una plastificatrice è necessario valutare più elementi in modo da poter scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze, esaminiamoli nel dettaglio:

A caldo o a freddo
Le plastificatrici utilizzano due tecnologie differenti per la plastificazione: a caldo o a freddo.

Le plastificatrici a caldo sono generalmente le più usate. Il processo di plastificazione di queste macchine da ufficio è molto semplice: una volta scaldata la laminatrice è sufficiente inserire la busta pouche o il foglio ricoperto da film plastico nella plastificatrice che, grazie ai rulli interni, farà scorrere il documento attraverso una “zona calda”, opportunamente scaldata alla temperatura più adatta al materiale plastico che stiamo utilizzando. Fatto questo, il risultato ottenuto sarà un foglio plastificato adatto a resistere al tempo e all’usura, di ottimo aspetto ed impermeabile.

Le plastificatrici a freddo, invece, utilizzano del film plastico avente una sola faccia adesiva e funzionano in questo modo: facendo scorrere il foglio da plastificare tra i due film adesivi e attraverso due o quattro rulli opportunamente regolati si ottiene il foglio plastificato derivante dall'adesione dei due fogli adesivi sulle due facce del foglio di carta o cartoncino da plastificare. Il risultato solitamente è ottimo e raramente si presentano bolle d'’aria imprigionate tra il foglio e il film plastico. La plastificazione a freddo, generalmente, è un processo che viene utilizzato solo nei casi in cui il documento da plastificare rischierebbe di danneggiarsi con il calore. Le plastificatrici a freddo sono spesso considerate più sicure rispetto alle plastificatrici a caldo ma solitamente hanno una durata minore in termini di vita del prodotto. Questo tipo di plastificatrici si trova molto più facilmente nelle case piuttosto che negli uffici.

La plastificazione a freddo viene utilizzata principalmente per grandi formati e cartellonistica, mentre la plastificazione a caldo è più adatta a piccoli formati.

ATTENZIONE: per entrambi i tipi di plastificazione è importante assicurarsi che i fogli da plastificare siano perfettamente puliti e privi di polvere o altre particelle poiché, una volta avvenuta la plastificazione, queste sarebbero visibili e potrebbero creare dei rilievi antiestetici sulla superficie plastificata.

Dimensioni dei documenti
La dimensione di foglio supportata da una plastificatrice è variabile a seconda della marca e del modello, generalmente i formati standard accettati sono A3, A4 e A5. Quando acquisti una plastificatrice, perciò, è bene assicurarti che questa riesca a soddisfare tutte le tue esigenze di plastificazione.

Spessore della pouche / del film adesivo
La misura solitamente utilizzata per determinare lo spessore della pouche o del film adesivo è il micron, l’equivalente di un millesimo di millimetro. Quando tra le caratteristiche di una plastificatrice si legge che questa supporta uno spesso fino a 200 micron significa che quella macchina nello specifico è in grado di plastificare fogli con un film dallo spessore massimo di 0,2 mm. Anche lo spessore del film adesivo è variabile e dipende dal marchio e dal modello di macchina.

Resa pagine
Alcune plastificatrici riescono a plastificare i fogli ad una velocità maggiore rispetto ad altre; talvolta, però, una maggior velocità nella plastificazione equivale ad una qualità inferiore del foglio risultante. Molti laminatori permettono all’utente di scegliere la velocità di plastificazione per i propri documenti in modo da riuscire a rendere la macchina più adatta all’utilizzo che si ha intenzione di farne.

Spazio
Le dimensioni delle plastificatrici variano a seconda del modello e del marchio della macchina. Alcune plastificatrici sono molto ingombranti mentre altre hanno dimensioni contenute e permettono di riporre la macchina in un armadietto. Le plastificatrici a film adesivo solitamente sono più ingombranti rispetto alle plastificatrici a pouches che, infatti, possono essere comodamente sistemate su una scrivania.

Per fare in modo che le plastificatrici funzionino in maniera corretta è importante saper acquistare anche i corretti accessori. È necessario accertarsi quale tipo di accessorio sia compatibile con il proprio marchio e modello di plastificatrice.
Le pouches e i film adesivi sono le “tasche” e le pellicole che permettono di plastificare il documento.
Nello specifico:

Le pouches sono delle “tasche” in plastica aperte su tre lati dove è possibile inserire il foglio da plastificare. Possono essere lucide o opache, a seconda del gusto e sono solitamente utilizzate per le plastificatrici a caldo.

Formato e spessore sono caratteristiche da tenere in considerazione prima di acquistare delle pouches. Devono essere del formato più adatto al documento da plastificare e, inoltre, devono essere di uno spessore supportato dalla plastificatrice acquistata.
Esistono moltissimi formati di pouches, di seguito trovi i principali e le relative dimensioni:

I formati delle pouches

  • A7: 74 × 105 mm
  • A6: 105 × 148 mm
  • A5: 148 × 210 mm
  • A4: 210 × 297 mm
  • A3: 297 × 420 mm
  • A2: 420 × 594 mm

Va tenuto presente che i formati delle pouches sono lievemente più grandi di un normale formato dei fogli poichè sono fatte per ricoprire l'intero foglio e renderlo isolato da agenti esterni (anche i "bordi"del foglio vanno ben protetti).

Nel catalogo Euroffice sono disponibili pouches con differenti spessori. Lo spessore di una pouches si misura in micron (millesimo di millimetro) e spesso viene indicato "per lato", ciò significa che se una pouches misura 100 micron per lato, complessivamente misurerà 200 micron di spessore.
Nel nostro catalogo, sono disponibili le seguenti dimensioni:

  • 75 micron per lato
  • 100 micron per lato
  • 125 micron per lato
  • 175 micron per lato
  • 180 micron per lato
  • 250 micron per lato

I film adesivi per plastificare solitamente si trovano in rotoli e vengono utilizzati per plastificare documenti di grandi dimensioni. Si utilizzano sia per plastificatrici a caldo che a freddo. Il film ha un lato adesivo ed uno liscio ed è molto importante il verso con cui lo si inserisce nella nostra plastificatrice.

Plastificatrici a pouches
Le plastificatrici a pouches sono il modello più comune tra le plastificatrici per ufficio. Le misure contenute di queste macchine da ufficio permette di spostarle comodamente da una scrivania all’altra e di riporle in cassetti o mobiletti. Solitamente contengono da 2 a 6 rulli che servono per far aderire la pouche al foglio da plastificare, più rulli ci sono più il calore si espanderà uniformemente e la plastificazione sarà di alto livello. Ovviamente questo significa anche un incremento della spesa per acquistare la vostra plastificatrice.

Plastificatrici a film adesivo
Le plastificatrici a film adesivo vengono solitamente usate nelle scuole, nei centri stampa e nella maggior parte degli uffici. Queste plastificatrici sono delle macchine molto valide poiché riescono a plastificare grandi quantità di documenti, anche di grandi dimensioni. Il risultato che si ottiene usando una plastificatrice a film adesivo è un foglio dal rivestimento liscio e lucido, protetto da macchie e da pieghe.

Ecco la breve raccolta delle domande più frequenti poste dai nostri clienti. Se ci siamo dimenticati di trattare qualche argomento contattateci tramite il form inserito al termine della sezione e cercheremo di rispondere alla vostra richiesta il primo possibile.

Che cos'è una plastificatrice a pressione?
Le plastificatrici a freddo vengono talvolta chiamate plastificatrici “a pressione”, questo per la loro tecnica di plastificazione. Il documento inserito in una plastificatrice a freddo viene plastificato applicando una pressione sul film adesivo che costringe lo strato appiccicoso al foglio. Questo film adesivo si incolla definitivamente al foglio grazie al calore emanato dal rullo della macchina che fissa il film sul documento.

È importante il verso in cui inserire il film adesivo nella plastificatrice?
Assolutamente sì. Solo uno dei due lati del rotolo è adesivo quindi è molto importante posizionare il lato appiccicoso e il lato liscio al giusto posto. Se caricate i rotoli di film adesivo in modo errato, la plastificazione del vostro foglio non avverrà e il foglio resterà intatto ma sicuramente la colla applicata sullo strato del rotolo spargendosi rischia di rovinare alcuni componenti della macchina.

Posso appendere direttamente il foglio plastificato su una parete?
Sì. Alcune plastificatrici, specialmente quelle a freddo, sono dotate di un adesivo (di solito peel-off) sul retro che permette di appendere il documento plastificato su muri, bacheche e altre superfici.

Se non uso la mia plastificatrice per un po’, si spegne da sola?
Sì, la maggior parte delle plastificatrici infatti è dotata di meccanismo di spegnimento automatico e se viene lasciato acceso, ma inutilizzato per circa 60 minuti, si spegne da sola. Un consiglio che vi diamo, però, è di spegnere le plastificatrici quando non sono utilizzate poiché non è una buona idea lasciare una macchina ad alta temperatura accesa e incustodita.

Come evitare che…
… si formi la polvere tra il foglio e il film adesivo?
E’ buona norma evitare di lasciare il film adesivo o le pouches incustoditi e “in giro” dopo che sono stati sfilati dalla loro confezione. Per evitare che si formi polvere e che la plastificazione risulti di minor qualità, si consiglia di pulire i fogli da plastificare prima di inserirli nella macchina. Se trovate che pulire di volta in volta i fogli sia troppo macchinoso, in commercio esistono dei “rulli di pulizia” per plastificatrici che raccolgono polvere e particelle dai documenti e dal film adesivo.
… si formino bolle d’aria durante la plastificazione?
La formazione di piccole (e fastidiose) bollicine d’aria sul documento plastificato inficia notevolmente la qualità e l’aspetto del documento ma è possibile eliminare questo problema. Questo effetto è una conseguenza del calore troppo alto della plastificatrice, il caldo rischia di sciogliere eccessivamente il film e la colla e in questo modo si formano le bollicine. Per evitare questi spiacevoli inconvenienti si consiglia di settare la plastificatrice sulla temperatura più adatta.
… il documento plastificato appaia opaco?
L’opacità della plastificazione è causata dalla temperatura troppo bassa della plastificatrice, questo accade perché la colla sul film adesivo o sulla pouche non si scioglie bene e non aderisce perfettamente al documento. Per risolvere questo problema possiamo passare due volte lo stesso documento nella plastificatrice oppure alzare la temperatura della plastificatrice. Più spesso è il foglio adesivo più alta deve essere la temperatura.